Archive for gennaio 2008

Napo orso capo

gennaio 26, 2008
  • D. 2 DR Io sono per la mozione A.Nazzari
  • DR. Appoggio 🙂
  • DR. 2 O. Io e D. saremmo per la mozione A.Nazzari
  • O Amedeo Nazzari è MORTO
  • DR Napo orso capo?
  • O Ha avuto un ictus ed è a capo della lega nord
  • DR Ah… Magilla il gorilla lilla?
  • O se l’è mangiato Fassino

See also

Corrado Guzzanti

El presidente

Annunci

Battito assente: LIBERA! LIBERA!

gennaio 26, 2008

Forse, dico forse e ribadisco forse, “llabbanda(cit.)” nella nuova line up si riunisce settimana prossima. Dopo aver trovato una batterista (B) può essere che in una botta sola ieri sera io abbia racimolato una pianista e un chitarrista ritmico.

Sono ottimista… vedremo

Scaletta della giornata.

  • House of rising sun
  • Because the night
  • Blowing in the wind
  • All along the watch tower
  • Hey Joe
  • Knock on heaven doors
  • I will survive

(altre proposte gradite)

I would not steal

gennaio 26, 2008

No non ruberei

Che le major diffondano, facendomi pure pagare per questo simpatico “servizio”, una pubblicità che dimostra solo la loro tendenziosità mi fa veramente incazzare.

-3 and falling

gennaio 20, 2008
Cassaforte
Come spiegavo ad O. avere un amico, coetaneo, a cui viene un infarto e vedere una mezza dozzina di persone, più o meno conosciute, della generazione che ti precedere morire nel giro di tre mesi ti fa riflettere.
Volersi bene e curare un po’ di più la propria salute è razionale, ma sapere che tutto ciò è cosa buona e giusta non ti rende meno triste.

Battito assente (cercasi batterista, Milano)

gennaio 15, 2008

Mail

  • “””Il batterista“””<to:all> <subj:scusate> <body: scusate ci ho ripensato non posso fare il batterista, se vi serve un pianista…>
  • “””Il bassista“”” <to:il chitarrista> <subj:uff> <body: io direi di ribattezzare il gruppo “battito assente”… che famo?>
  • QCSSD <to:il bassista> <subj:buona idea>

<body:

Vedo bene tre alternative:

a) nome band “Battito assente”: approvato; genere musicale: virtual
ultrasound jazz-rock per pipistrelli, così possiamo fare a meno di
combinare date per sale-prova, cercare musicisti, incidere CD,
distribuirli, vedere che li piratano (?), metterli su Internet cercando
sponsor etc. etc.

b) duo acustico stile Crosby/Nash o Simon/Garfunkel, con un dubbio
atroce: Draco/QCSSD (ordine alfabetico) o QCSSD/Draco (ordine
inverso)? Sala-prove: Galleria Vittorio Emanuele davanti a Feltrinelli

c) sperimentare con Il bassista e la pianista un’inedita formazione 2+2+2: 2
pianoforti + 2 chitarre + 2 musiche sovrapposte (uno spartito per
ciascun duo)

La (a) mi sembra quella con maggiore probabilità di riuscita, sarà per
l’ottimismo tipico del lunedì mattina?! 🙂

>

Già… porca pupazza porca.

I figli degli operai

gennaio 15, 2008
  • Portinaio anarchico: Ehy R. [NdR mi chiama per cognome da vero compagno] guarda cosa sto leggendo
  • DR: cosa?
  • <PA mostra “cento anni di storia della sinistra”>
  • DR <mentendo>: ah, lo conosco: è un libro triste.
  • PA: perché?
  • DR: alla fine la protagonista muore
  • PA: <sogghigna>
Canzone del giorno
Sometimes I feel I’ve got to
Run away I’ve got to
Get away
Take my tears and that’s not nearly all
Oh…tainted love
Tainted love
Tainted Love – First recorded by Ed Cobb.
(IMFO: la versione migliore è quella dei Bad Religion, )

“Fuck yeah [man] (cit.)”

gennaio 11, 2008

Facendo un po’ di archeologia mi sono comprato (e in alcuni casi ricomprato dopo che vari cambiamenti di casa e di tecnologia avevano reso non recuperabili gli originali) un po’ di cd: Metallica, U2, Marlene Dietrich, Eric Burdon, John Denver e i Clannad.

Riascoltando “Ride the Lightning” dopo molto tempo mi sono ricordato perché adoro James Hetfield e compagnia (oltre a molti dei loro confratelli).

C’è un periodo della vita, presumo tra gli 11 e i 20 anni circa, in cui la musica che ascolti fa parte indissolubilmente di te e del tuo mondo. Diviene immancabilmente la musica da cui non riuscirai mai a staccarti rimanendo legato sentimentalmente, per tutta la vita, a quegli artisti e a quegli stilemi.

Ascoltando mi sono ricordato che il metal è carne, sangue, motori impazziti. E’ l’amichevole violenza del pogo, la foga auto distruttrice dell’head banging. Sono chitarre elettrificate, eroi senza patria e senza “coscienza di classe(cit)”. E poi draghi, principesse, mostri, baratri, suicidi e serial killer. E poi sesso, birra e ancora pogo.

E la dolcezza che diventa violenza di “Fight fire with fire” o l’adolescenziale richiesta di “Escape”.

Il Metal sono dei ragazzini capelluti che sognano qualcosa di diverso dalla periferia in cui vivono, il Metal sono le ore in cui tenti inutilmente di fare il solo di “Fade to black“, con chitarre improbabili, chiedendoti “ma come stracazzo fa?”.

Il Metal è, in quegli anni bui della vita, una temporanea risposta alla domanda di senso e di appartenenza a qualcosa.

/me scuote la testa violentemente alza le tre dita al cielo e canta a squarciagola

Out for my own, out to be free
One with my mind, they just can’t see
No need to hear things that they say
Life’s for my own to live my own way

Escape – Metallica -Ride the Lightning

Se questo è un uomo

gennaio 8, 2008

A sputar veleno si fa sempre male.

Metti che approfitti di una splendida giornata di freddo e neve e dei postumi di una infezione intestinale per farti quattro passi in centro per comprarti qualcosa di cui non hai nessun bisogno.

Metti che ti metti a discutere “delle donne quelle stronze (TM)” con il malcapitato amico di turno.

  • PMD. […]
  • DR: No.. hai presente quelle che devi sempre coccolare che poi appena c’hai una debolezza ti spaccano le balle? Insopportabili. Quelle che si lagnano perché la gente non capisce che sono più intelligenti di quanto siano belle e quello che non ammetterebbero mai a sé stesse è che questa cosa è pateticamente vera? Ho finalmente determinato con sicurezza cosa le contraddistingue: un ego spropositato avvolto in una fitta trama di spocchia e insicurezze.
  • PMD. […]
  • DR: Cazz..
  • PMD. Cosa?
  • DR:Ho appena descritto me stesso 😦
  • PMD. […]
  • DR: […]
  • PMD. Già…

Turismo estremo

gennaio 8, 2008

Una idea per il fitness

  • scegliete una città che conoscete poco (nel mio caso ricadono in questa categoria tutte le città, compresa la mia). Preferire città piccole e poco pericolose.
  • mettetevi le cuffie e ascoltate musica a palla. Preferire punk rock, techno hard core o qualsiasi altro tipo di musica anfetaminica vi piaccia. Wagner, ad esempio, andrà benissimo.
  • fatevi venire un simpatico attacco depressivo post vacanziero con le tipiche menate che l’accompagnano “l’etacheavanzasignoramia“, “nondovrestifinirladifareilcoglione?“, “minkiachepanzonechesono”, “cheppallestolavorooh”
  • camminate spediti persi nei vostri pensieri
  • dopo qualche tempo alzate gli occhi e concentratevi su quanto avete intorno cercando di capire dove cazzarola siete finiti
  • fatevi una pizza
  • passate le successive ore cercando di tornare a casa senza chiedere indicazioni

Si stimano 1000 calorie spese.

Alimentazione sana e variata

gennaio 6, 2008
Ok in una settimana ho perso due kg arrivando alla magica cifra di [OMISSIS] entro aprile vorrei perderne altri [OMISSIS] in modo che me ne rimangano solo altri due o tre per ritornare in peso-forma. (Body mass index 25, ora mi aggiro verso i [OMISSIS] abbondanti)
Alimentazione equilibrata, niente dolci, niente birra più moto tutto ciò per raggiungere una forma fisica invidiabile da splendido quarantenne…
Chi si è intristito alzi la mano
  • /me alza la mano