Archive for gennaio 2009

La cena delle beffe

gennaio 31, 2009

La vita è questo: ridere con degli amici, condividere le pene, progettare i divertimenti futuri.

Grazie, di cuore

(in Rock We Trust)

Se questo è un ricordo

gennaio 27, 2009

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case;
Voi che trovate tornando la sera
Il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce la pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì e per un no

Considerate se questa è una donna
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno:

Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole:
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,

Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli:
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri cari torcano il viso da voi.

Primo Levi

[Compagna Concita] Chiude Emme, una prece :(

gennaio 19, 2009

Prima ho dovuto dare addio a Tango, poi a  Cuore ed ora purtroppo anche a Emme. Capisco le ragioni dell’editore, ben spiegate da Staino nell’editoriale di questa settimana, ma credo che a buona parte di noi fedeli lettori spiacerà.

La cattiva notizia è che Dio non esiste.

gennaio 13, 2009

Linko e taccio (e il prossimo che mi dice che l’UAAR non serve lo sfanculo)

La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno

La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno

Update: .mau. percula i moralisti. Vorrei ricordare che Maurizio, come ricorda lui stesso, pur essendo un mio punto di riferimento intellettuale ed idolo da tempi non sospetti, non è né ateo, né agnostico, né razionalista.

Compagna (?) Concita, un po’ di attenzione…

gennaio 13, 2009

Compagna[1] Concita De Gregorio, mi farebbe la cortesia di stare più attenta nella revisione delle bozze del nostro giornale? Grazie mille. (vedi anche [snowdog])unita_ortogra-small

[1] spero di poterla chiamunita_ortografia-smallare così…

Fabrizio ci manchi

gennaio 12, 2009

In colpevole ritardo mi aggiungo alla folla di quelli a cui manca De André. Di seguito la canzone che sento più mia.

Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino,
non avevano leggi per punire un blasfemo,
Perché dissi che Dio imbrogliò il primo uomo,
lo costrinse a viaggiare una vita da scemo,
Un blasfemo – F De André

Scarti molto scarti

gennaio 11, 2009

Macchina del tempo
A: <legge>Hanno dimostrato che nemmeno i computer quantistici possono risolvere i problemi NP-completi
B: <lo ignora>
A: E’ affascinante. Stiamo parlando dei problemi NP-completi, i problemi più difficili che una mente umana possa concepire, e dei computer quantistici, le macchine più sofisticate costruibili.
A: <legge, pensoso>in realtà, a quanto pare, ci sarebbe un modo in cui potrebbero risolverli…
B: <lo ignora>
A: …se esistesse la macchina del tempo.
B:< Deve essere un nuovo corollario del teorema “se mia nonna avesse le ruote…”

Beatrice
A: sai Beatrice si è lasciata…
B: bene <lascivo> usciamoci
A: pare che ancora si disperi per l’ex.
B: Non può farlo prona? Durante potrebbe anche chiamarmi Amilcare, se vuole

Kidman

<Sono a una festa ed una procace fanciulla che sta parlando con A, B è distratto beve birra>
A: sai faccio il sistemista… la pace nel modo… ma tu che fai
Girl: ohh.. un po’ questo un po’ quello… ho vinto un concorso di bellezza, faccio la controfigura della Kidman…

A: <visibilmente eccitato> infatti la somiglianza è sorprendente…

Girl: oh grazie… poi sai, insegno kamasutra acrobatico, suono la viola da gamba, faccio la danza del ventre, per arrotondare faccio body massage immergendomi in vasche di olio di oliva extravergine
B: <quasi risvegliandosi> cosa hai detto che suoni?
A: <lo guarda storto>

Music store

A: Quello è il distorsore che voglio comprare, è uguale a quello del bassista dei Social Masquarade Destroyer Goodfellows

B (vacuo): ma dai…

Bimbominkia (interviene eccitato): no guarda che ti sbagli non è quello. Lui usa il volume direttamente attaccato al preamp alzando al massimo il gain.

A (vacuo): forte…

Bimbominkia: …poi dopo aver messo il gain al massimo fa punch col tremolo e swiccia su on il field tube…

A (ancor più vacuo, compare uno screen saver con due scimmiette che si tirano le banane): fiko…

A: ….

A (verso B): -.-, andiamo

Abitudini

<passa ragazza sullo sfondo con perizoma in parziale vista>
A: come faranno a sopportare il filo del perizoma, non darà fastidio?
B: forse saranno più abituate di noi ad avere cose lì in mezzo.

Sangue ed ancora sangue

gennaio 11, 2009

Leggo il Blog di pizzero, che riconosco essere più saggio di me, che si dice sostanzialmente incapace di decidere dei torti e delle ragioni nell’ennesimo scontro tra Israele e i palestinesi. Anche io ho rinunciato da tempo a decidere da che parte stare. In gioventù ero filo arabo, fino a qualche tempo fa mi dicevo conscio e partecipe delle ragioni israeliane, ora temo che il cinismo abbia preso il sopravvento.

Oramai non credo più che sia possibile una pace per vie diplomatiche, l’unica possibilità nel lungo termine è  la perdita di importanza del petrolio, e quindi degli stati arabi che ci guadagnano politicamente nello spargimento di sangue dei “martiri” palestinesi. Se non vogliamo aspettare questo, ci vorranno decenni e nel frattempo probabilmente avremo problemi molto più gravi, restano solo pochi alternative.

  • Frapporsi tra i contendenti senza aver paura di sparare se necessario (anche sugli israeliani nel caso, sia chiaro).
  • Appoggiare senza se e senza ma, e senza porsi problemi morali, la fazione più forte (aka Israele) e sperare che risolva per sempre, con la forza, la questione.
  • Attaccare e soggiogare entrambi i contendenti, se necessario con le bombe nucleari.

Non riesco a decidere quale di queste alternative mi fa più orrore e ritengo più fantascientifica.