Disagi in Italia: lo “Sbattezzo” su l’Unità

Sia chiaro, signora Binetti, che lei sia a disagio per un fumetto su un argomento da lei considerato controverso come lo “sbattezzo” non mi stupisce, né mi stupisce che lo siano Castagnetti e tutti i suoi compagni. Absit iniuria verbis:  in altre condizioni non avrei osato chiamarla “compagna” di alcuno.

Mi stupiscono, e mi interessano, di più altre faccende che vado brevemente a elencare (conscio del fatto che con tutta probabilità non leggerà queste mie, ma nella speranza che comunque a qualcosa serva)

La doverosa premessa è che io faccio parte delle circa tremila persone iscritte all’UAAR e che, immagino, sono state piacevolmente stupite di sapere dell’esistenza, o leggere, quel fumetto.

  • l’Unità vive grazie ai fondi parlamentari elargiti dal PD, il sottile, ma chiarissimo, tono intimidatorio della lettera non mi è piaciuto. Non mi è piaciuto come simpatizzante di sinistra, come lettore de l’Unità e come fautore della libertà di stampa.
  • Io, come alcuni altri milioni di persone in Italia, non ho una religione (per la precisione sono ateo) Da alcuni decenni mi sento a disagio per le pubbliche ed inopportune, a mio avviso, esternazioni cattoliche a cui sono obbligato ad assistere, se non addirittura a volte costretto a partecipare, in questa nazione. Non sto parlando di disagio retorico ma di vero e proprio disagio intellettuale, con deboli side effect fisici quali la rototraslazione dolorosa delle gonadi.  Signori, a quale giornale devo rivolgermi per lamentarmi di tale sindrome? Quale parte politica potrà aiutarmi a combatterla?
  • Le difficoltà nel completare la procedura di sbattezzo descritte nel fumetto sono principalmente dovute all’inerzia sociale italiana, non certo alla legge e ai regolamenti. E’ un dovere di ogni associazione privata, e faccio notare che contestualmente questo e nient’altro è la chiesa cattolica, avere un trattamento dei dati personali in accordo col possessore degli stessi. Al netto di ogni questione di dottrina morale o tradizionale “sbattezzarsi” è l’equivalente del costringere il partito XY, o la bocciofila ZK, a toglierci dall’elenco degli iscritti. Se non fosse che l’associazione in questione – la Chiesa Cattolica Apostolica Romana – per motivi che considero misteriosi, ha un trattamento di favore e particolare, il diritto sopra descritto sarebbe considerato ovvio da tutti. Quando mi hanno parlato, 10 e passa anni fa, della procedura per ottenere una regolamentazione in merito mi sono stupito ci volesse una legge particolare per ottenere una cosa che mi pareva, e mi pare, un diritto basilare. Non basta la costituzione per affermare che si possa decidere di uscire da una associazione privata quando si vuole,  e senza dover necessariamente spiegarne le ragioni?
  • Compagno Bersani, signor Franceschini, dottor Marino, mi permetto una domanda. La Binetti ce la dobbiamo tenere per forza? Quale dottore ce l’ha prescritta, Mengele?
Annunci

5 Risposte to “Disagi in Italia: lo “Sbattezzo” su l’Unità”

  1. G. Says:

    La Binetti il PD se la tiene e se la terrà perché ambisce ad essere una nuova DC: una “balena bianca” (pardon, “rosa pallido”) capace di raccogliere sotto il suo ombrello figure quasi antipodali le une alle altre (dal prete operaio a Salvo Lima, ad esempio), come faceva la DC.
    La DC riusciva però ad essere ciò che era perché era in grado di distribuire congrui dividendi di potere. Il PD questo potere deve ancora prenderselo, togliendolo dalle mani della “balena grigioazzurra” chiamata PDL.
    Il PD non ha una linea perché non vuole averla, è convinto che un’identità troppo forte gli faccia perdere consensi. Ma pare che anche questa identità debole non riesca ad andare granché lontano…

  2. bob Says:

    Vile tu uccidi un uomo morto (cit.) 😦

    Non si potrebbe convincere Bersani e Franceschiello (Marino non c’è bisogno) che anche in tale -orribile- ottica tenersi i talebanDem è controindicato, financo per ragioni estetiche?

  3. Ted Says:

    Nun me fate di gnente ve prego!!!

  4. bob Says:

    Parla, basta che non ricominci con la storia che Fini ha riaffermato la laicità dello stato (che nun se ne pole più…)

  5. Etrusco Says:

    Dove è andata a finire la sinistra…? Per quanto riguarda il PD… ormai credo che “un bel tacere.. non fu mai scritto…” Poveri noi come siamo caduti in basso….(Berlinguer si sarà rivoltato nella tomba un milione di volte…)… 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: