Archive for the ‘economia’ Category

Questo è il futuro che avevamo immaginato?

dicembre 19, 2010

In metrò una voce suadente, femminile, informa i passeggeri su quale fermata si sta approssimando. A pranzo metà della tavolata parla con persone lontane via iPhone. I petrolio ha superato il picco di produzione, una crisi della gravità di quella del ’29 si trascina oramai da anni.

Ed io continuo a chiedermi dove sono le macchine volanti e le astronavi che mi avevano promesso.Chiamiamola nostalgia del futuro.

[Domande per non dormire] Ma esiste un’economia…

ottobre 10, 2010

Appello alla nazione, mi chiedo se qualcuno conosce uno studio dell’economia[1] in cui

  • chi pensa che si possa fare i soldi con i soldi, senza lavorare o rischiare nella produzione di beni e servizi, sia considerato un costo per la società e quindi ostacolato e tassato.
  • si pensi che la ricchezza delle nazioni si misura in joule, watt, chilogrammi e litri; non in euro, sterline o yen.
  • si consideri che l’attività necessaria per la scelta del prodotto migliore  sia in sé un costo non minimale, e che quindi considerare gli attori dell’economia razionali a prescindere da questo sia sbagliato.
  • considerare gli attori cui al punto precedente razionali a prescindere, indipendentemente ad esempio dal tipo di merce e dalla loro ricchezza, sia altrettanto sbagliato.

Grazie a chi rispondesse.

[1] preferibilmente, per quanto possibile, non schierato politicamente

Hladno pivo tour 2010 (debriefing)

agosto 22, 2010

La Serbia è un film di Kusturica con persone vere, ospitali in modo imbarazzante, politicamente scorrette in modo altrettanto imbarazzante. E’ l’Italia degli anni 60, in ripresa,  con ancora le ferite della guerra da leccarsi. Una civiltà contadina che cerca di darsi un tono. E’ un po’ come tornare a casa, in famiglia al paesello; il fatto che non sia la tua è un dettaglio secondario.

Noterelle varie

  • Se sei ospite pensaci bene prima di finire una birra: magicamente ne apparirà un’altra piena davanti a te.
  • In Serbia la grappa (di prugne solitamente ma non solo) è un aperitivo non un digestivo.
  • Il viaggio Slovenia, Zagabria, Belgrado in molti aspetti è simile al viaggio Lugano, Milano, Napoli. Gli sloveni, da relativamente poco in Europa, con ancora tutto pulito nuovo ed incellofanato, bravi come i primi della classe. I croati in ansia da prestazione, che cercano di passare l’esame di settembre. I serbi superbamente indifferenti alla questione e infastiditi dalle regole. Non sanno che cosa li aspetta, poveri loro…
  • Le donne di Belgrado credo considerino un affronto al buon gusto indossare una gonna, o degli short, che copra molto più dello strettamente necessario…
  • Zagabria in agosto è molto meglio che in novembre.
  • Come è possibile incontrare e parlare in italiano con la stessa (sconosciuta) persona a distanza di due anni nello stesso posto?
  • Il caffè turco è davvero buono.
  • Mi è venuta voglia di fare un corso di serbo (croato)
  • Un vegano in Serbia morirebbe di fame, o forse prima di crepacuore.

UPDATE:  la parte confortante è che, a quanto pare, qualcuno legge davvero questo blog…

La crisi petrolifera e Adamo Smith

maggio 9, 2010

Esterno giorno,  caldo soffocante. Un deserto infuocato si stende a perdita d’occhio attorno al gruppo composto dai nostri cenciosi eroi, che si trascinano su braccia e gambe verso una improbabile salvezza…

  • Bob The Commi: Adamo, Adamo, stiamo finendo l’acqua e non conosciamo altri pozzi. Cosa possiamo fare? Guidaci!
  • Adamo: Non preoccuparti, la scarsità d’acqua ed il suo conseguente aumento di costo ci porterà naturalmente a trovare della Coca cola con ghiaccio e limone.